Questi sono i mici ospiti della nostra infermeria felina che attualmente – mercoledì 12/02/2020 – possono essere adottati.
Alcuni di loro, causa patologie croniche o per età troppo avanzata, sono con noi ormai da parecchio tempo e siamo consapevoli che non verranno mai adottati. Per questi vorremmo venisse presa in considerazione, da chi desidera aiutarli comunque, l’adozione a distanza per assicurare loro sempre cibo e cure necessarie. Saranno sempre visitabili e visibili oltre ad avere loro notizie e foto tramite mail ogni volta che lo si desidera.
Informazioni sull’adozione a distanza possono essere trovate alla pagina COLLABORA CON NOI

Altri mici che hanno bisogno di una nuova sistemazione possono essere trovati alla pagina ANNUNCI.

Cercateci anche su Facebook come Sandra Gatto Randagio Agostinelli o come Gattile di Osimo

————————————————————————————————————————————————————
Struttura GATTILE : Via Charles Darwin (traversa di Via Flaminia II – la via che da Osimo porta a Castelfidardo passando per la Frazione di San Sabino)
La traversa si trova sulla sinistra prima del distributore di benzina per chi scende da Osimo.

ATTENZIONE :
l’orario di apertura per le visite dal mese di Gennaio 2018 sarà il seguente :
Sabato, Domenica, e festivi dalle 14,00 alle 16,00
Lunedì, Martedì e Giovedì dalle 16,00 alle 17,30
Mercoledì e Venerdì chiuso al pubblico per esigenze di lavoro
Si consiglia di contattare Sandra cell.338.4173652 per verifiche su orario e disponibilità, in quanto possono esserci variazioni dovute ad emergenze o accumulo di presenze.
————————————————————————————————————————————————————

Archivio per la Categoria ‘Mici da adottare’

Vampi, il 2° del nuovo anno

Gen
2020
13

Nato circa inizio novembre 2019

Lasciato fuori del gattile, probabilmente di mattina presto. Trovato bagnato, freddo e molto magro.

Messo al caldo e asciugato ha mangiato come un lupetto, forse troppo per una pancina vuota probabilmente da qualche giorno. Così è arrivata la diarrea.

Nonostante questo ha trovato subito una prenotazione per adozione e appena migliorato un po’ l’hanno portato a casa impegnandosi nel compimento della cura.

Una settimana dopo ricevevamo già buone notizie.

La 1° del nuovo anno

Gen
2020
02

Età presunta 3 mesi.

Trovata il 2 gennaio 2020 fuori il gattile. E’ stata lei a presentarsi miagolando alla volontaria appena arrivata.

E’ solo un pochino raffreddata.

E ha già trovato un’adozione.


Puddu

Dic
2019
31

Adulto. Qualche problema di salute.

Nocciolino

Dic
2019
31

Adulto, un occhio opaco. Vari problemi di salute

Mascherina

Dic
2019
31

Adulto. Super coccolo.

Kristel

Nov
2019
27

Prelevata da una situazione di degrado ambientale, è stata portata al gattile per profilassi di rito e sterilizzazione prima di cercare di inserirla in una colonia.

Essendo molto bella e tranquilla anche se molto diffidente ha trovato una prima adozione. Purtroppo i mici di casa non hanno gradito il nuovo arrivo e in capo a una settimana la situazione per la micia era diventata decisamente troppo stressante. L’adottante per il suo bene ci ha chiesto di riprenderla.

Tornata al gattile ha attirato l’attenzione di una signora che non aveva gatti. Sembrava la situazione perfetta, ma lo stress accumulato in tutti questi cambi di situazione unito alla diffidenza iniziale ha fatto si che Kristel si nascondesse rifiutando qualsiasi approccio. Il risultato è stato il suo ritorno al gattile dopo una settimana.

Kristel è una micia perfettamente adatta ad una adozione, solamente data la vita precaria e non sempre serena fatta prima, dato il cambiamento di 3 ambientazioni nel giro di un mese, gattile-1°adozione con gatti-2°adozione in solitaria, ha bisogno di calma, di essere lasciata scoprire il nuovo ambiente secondo i suoi umori, di lasciare che si senta tranquilla di non correre alcun pericolo, di lasciare fare a lei il primo passo di avvicinamento. Questo comporta che i primi tempi il rapporto con lei possa essere solo di accudimento, cibo buono e lettiera pulita e cuccetta morbida e calda. Per il resto, corse incontro, struscini sulle gambe, dormite appollaiate sulle ginocchia, ricerca di coccole e fusa alla grande, bisognerà aspettare i suoi tempi, ma succederà. Kristel ha solo bisogno di capire che è al sicuro.

Sicuramente per lei un ambiente di adulti è meglio di un ambiente con bambini o altri animali. Sicuramente meglio adulti con esperienza di gatti che adulti che non li hanno mai avuti.

Nonnino

Set
2019
29

Nonnino non è così vecchietto come il nome fa credere. E’ nato nel 2013, quindi nel 2020 finisce 7 anni. E’ a meno della metà dell’aspettativa di vita di un gatto.

Il nome probabilmente è saltato fuori perchè è un gatto molto tranquillo, coccolone e dispensatore di coccole, tanto che nella colonia, dove era stato trasferito da una situazione di grave disagio ambientale, era spesso oggetto di “bullismo” da parte dei gatti dominanti.

E’ stato portato al gattile per una grave dermatite, eredità della pessima situazione ambientale da cui proveniva. E’ ancora con noi, oggi febbraio 2020. La dermatite ha richiesto tempo per essere completamente curata, ora deve finire di ricrescere il pelo.

Però però, ci siamo affezionate, e ci dispiace ributtarlo nella mischia. E’ un gatto che potrebbe fare tanta compagnia a qualche umano desideroso di coccole. Vivrebbe benissimo in un ambiente domestico e vorremmo proprio riuscire a trovarglielo. Venite a conoscerlo.

Essendo vissuto praticamente dentro un garage, abbiamo dubbi sulla sua capacità di difendersi dalle insidie della vita all’esterno, auto sempre più veloci, cani vaganti o animali selvatici.

Pighetta

Ago
2019
23

AGGIORNAMENTO 12/02/2020: Pighetta è ritornata al gattile il 18/01/2020 dal suo ricovero in clinica. Speravamo in un risultato più eclatante, ma così non è stato. Lei riesce a tirarsi su e fare qualche passo, se vuole, ma poi perde l’equilibrio perchè una zampetta è meno forte dell’altra. E poi ha capito che strisciando riesce a essere più veloce e faticare meno.

Relativamente agli sfinteri, lei non sente lo stimolo, quindi non evacua intenzionalmente e non comprende l’uso della lettiera. Però non perde urina sgocciolando in giro, se viene spremuta almeno 3 volte al giorno per vuotare la vescica. Le feci per lo più arrivano per conseguenza, ma non è la regola e di solito succede 2 volte al giorno. Di notte, ovviamente per la sua sicurezza e per evitare che sporchi in giro, dovrebbe essere contenuta in un recinto con le traverse assorbenti.

Si potrebbe anche pensare per lei all’uso di un carrellino che la faccia muovere senza strisciare, ma questo quando c’è qualcuno in casa con lei, perchè potrebbe incastrarsi da qualche parte con le eventuali possibili conseguenze. L’uso del pannolino, ammesso che lo accetti, è possibile solo per tempi brevi e cambiato appena sporco. L’urina a contatto con la pelle finirebbe per ferirla (e poi so’ cavoli!) e le feci potrebbero imbrattarla e il suo è un culetto peloso…non credo si debba spiegare di più.

E’ una micetta fisicamente impegnativa da gestire, ma che proprio per questo ha bisogno di un’adozione consapevole, competente e disponibile, perchè al gattile fare tutto questo per lei non è possibile. E’ una questione di spazi, di tempi di presenza e di impegno anche verso gli altri gatti ricoverati.

PER IL RESTO LEI E’ MERAVIGLIOSA!!!

………………………………………………………

AGGIORNAMEMTO 25/11/2019: Domani la dolce e sfortunata Pighetta sarà ricoverata in una clinica riabilitativa veterinaria. Dicono che non camminerà mai benissimo e normale, ma può riuscire a stare in piedi e spostarsi autonomamente. Per il controllo degli sfinteri invece la situazione è un pò più difficile. Teniamo alta la speranza.

……………………………………………………………….

AGGIORNAMENTO 31/10/2019: Dopo aver separato le cucciole dalle mamme per inviarle alla sterilizzazione e avviarle al ritorno in colonia, due delle piccole hanno trovato adozione; prima la squametta e poi la tigratina piccola. E’ rimasta, inevitabilmente, data la sua situazione fisica, l’altra tigratina, triste nel fisico e nello spirito. In 10 gg le si è vuotato il mondo attorno. E’ già stata nuovamente vista da una veterinaria e faremo di tutto per migliorare la sua condizione, sperando di renderla adottabile.

…………………………………………………………….

AGGIORNAMENTO 18/10/2019: Le 2 famigliole sono ancora al gattile e sono molto unite e solidali. I 3 cuccioli stanno bene e sono cresciuti. Fatta eccezione per la tigratina con i problemi alle zampe posteriori, che non ha ancora imparato a gestire. Non ha rotture di alcun genere ma non riesce a reggersi, forse sono rimaste sciacciate per un pò in fase neonatale e lei ha risolto il problema strisciando. Stiamo cercando di insegnarle a stare su prima che la muscolatura crolli del tutto, ma lei ancora non collabora come vorremmo. Continueremo a provare, perchè si sta condannando e non lo sa.

la squametta
la tigratina con difficoltà motorie
la tigratina piccola

………………………………………………………………………………………..

Da una colonia allo sbando sono state prelevate 2 mamme gatte e i loro cuccioli, 2 per ognuna, per salvare loro la vita.

Mamma Tigrata con 2 piccole: una squametta e una tigratina come lei che aveva problemi di deambulazione.

Mamma Nera con 2 piccolini ancora più piccoli: una tigratina e un cucciolo nero, deceduto purtroppo pochi giorni dopo.

I cuccioli sono stati allattati artificialmente, per aiutare le mamme in pò fuori forma, per una settimana e poi avviati allo svezzamento. Sono stati curati anche i loro occhi che avevano un principio di infezione.

Le mamme, finito il loro compito, che svolgono con grande attenzione, verranno sterilizzate e torneranno alla loro colonia. I cuccioli resteranno al gattile ad attendere l’adozione.

Mamma Tigrata

la squametta
la tigratina con problemi alle zampe posteriori
Mamma Nera
la tigratina più piccola
il nero che non è sopravvissuto


Garnet

Ago
2019
13

AGGIORNAMENTO 11/02/2020: Sempre più bello. Diffidente sì, perchè ha paura. Adatto a chi non ha fretta di avere un gatto coccolone, ma vuole avere un bellissimo e buonissimo coinquilino, che non disturba ma c’è, a condividere la vita. Poi il tempo, con calma, gli insegnerà a fidarsi.



……………………………………………………………………………………

AGGIORNAMENTO 28/11/2019: Adottate questa meraviglia prima che, disabituandosi al contatto frequente con l’uomo, diventi inavvicinabile e passi la sua vita al gattile.

…………………………………………………………………………

AGGIORNAMENTO 29/09/2019: Garnet sta crescendo ed è sempre più bello.

……………………………………………………………………………………

Nato circa all’inizio di giugno 2019.

Trovato sulla strada in Via San Giovanni. Sentiti i vicini, non era di nessuno e nessuno lo conosceva. Portato al gattile perchè troppo piccolo per restarsene lì vivo.

Sta bene. E’ un pò diffidente, come tutti i micini non abituati ad essere al centro dell’attenzione di un umano. Si lascia accarezzare ma con l’espressione di chi si aspetta il peggio da un momento all’altro. Con la routine quotidiana imparerà a fidarsi.

Marina

Lug
2019
25

Gatta adulta, già sterilizzata, con problemi di salute ancora in via di definizione. Viveva in zona Sacra Famiglia, dove era arrivata, randagiando, e si era fermata. Ma per lei era sempre più difficile essere accettata e al sicuro.